Ordinati per: Barcellona citta

Quarantott'ore a Barcellona

Grazie alla poca distanza dall'Italia ed all'abbondanza di collegamenti aerei low-cost, Barcellona è la destinazione perfetta per una scappata per il finesettimana. Cosa vedere in 48 ore nell'affascinante capoluogo della Catalogna?

Barrio Gotico

 

No, non è un invito a tingervi i capelli di nero corvino, applicare l'eyeliner e sbiancare la carnagione per una passeggiata in città, ma un suggerimento per scoprire uno dei quartieri più affascinati e famosi di Barcellona. Il Barrio Gotico, un labirinto di stradine ed edifici medievali, si trova in pieno centro, tra le Rambals e Via Laietana.

Casa Milá 

Questo edificio residenziale d'epoca è noto anche come La Pedrera, e si trova al numero 92 del celebre Passeig de Gracia, nella zona de L'Eixample. Costruito dal leggendario architetto catalano Antonio Gaudí, è un vero e proprio monumento alla libertà artistica, dichiarato dall'UNESCO "Patrimonio dell'Umanità".

Mercado de la Boqueria

 

L'entrata del mercato più antico e popolare di Barcellona si trova in pieno centro, affacciato sulla Rambla e vicino al Teatro dell'Opera del Liceu. Le sue origini risalgono al Medioevo, quando nell'area si teneva un affollato mercato all'aperto dedicato ai prodotti agricoli ed al bestiame. La singolare copertura metallica che è possibile ammirare oggi è stata aggiunta nel 1914. Oggi la Boqueria è uno dei simboli più fotografati di Barcellona, quotidianamente affollato da migliaia di turisti e locali.

Parc Güell

 

Le attrazioni turistiche in mostra al Parc Güell non sono quelle tipiche di un parco di divertimenti, ma piuttosto dei luoghi pensati per rallegrare la vista. Ennesima creazione di Gaudí, il parco è stato originariamente disegnato come giardino e residenza privata per il Conte Güell. Diventato ben presto un giardino comunale, Parc Güell ospita un museo dedicato a Gaudí, situato nell'antica casa dell'architetto.

Port Olímpic

 

Costruito come parte del progetto di riqualificazione urbana inaugurato in preparazione alle Olimpiadi del 1992, El Peix d'Or ("Il pesce d'oro") domina la skyline nel tratto costiero ad est del Port Olimpic di Barcellona. Disegnata da Frank Gehry (l'architetto del famoso Museo Guggenheim di Bilbao) questa futuristica costruzione si trova in quella che è oggi una delle zone più alla moda della città, frequentata soprattutto di sera grazie al gran numero di ristoranti e locali.

Las Ramblas

 

La Rambla è un viale alberato lungo circa 1,2 km che collega Plaça de Catalunya con il Port Vell. Il viale prende diversi nomi lungo il suo percorso, ma in generale ci si riferisce ad esso ed alla zona circostante fatta di vicoli e viuzze come "Las Ramblas" ("Les Rambles" in catalano). Si tratta di una delle aree più movimentate della città, con un gran numero di ristoranti, locali, artisti di strada e negozietti. Una visita è assolutamente imperdibile.

La Sagrada Familía

 

Il capolavoro di Gaudí; un progetto ambizioso sul quale l'architetto catalano lavorò fino alla morte, avvenuta nel 1926. La chiesa è come noto rimasta incompleta, anche se le autorità cittadine prevedono di riuscire a chiudere definitivamente i lavori nel 2026 per commemorare il centenario della morte dell'architetto.

Condividi questo articolo

Commenti

X
Vinci un buono regalo da 750€!
Iscriviti alla nostra newsletter, avrai l'opportunità di vincere un buono sconto di 750€ per il tuo prossimo soggiorno in Spagna. Scegli tra più di 7500 case vacanze!

 Vinci un buono regalo da 750€!