Ordinati per: Spagna

Un viaggio nel tempo tra le meraviglie della Spagna

Ci sono posti incredibili in Spagna, in cui basta addentrarsi di pochi passi per potersi rendere conto di trovarsi in un ambiente magico, unico e privilegiato. Senza dubbio, queste meraviglie rimarranno impresse nei vostri occhi e occorrerà molto tempo prima che possiate dimenticarle.

Ripercorriamo la geografia spagnola osservando questi luoghi, grazie alle splendide testimonianze fotografiche amatoriali o di fotografi professionisti, che rappresentano meraviglie uniche. Cercando di evidenziare gli elementi essenziali di ogni luogo rischieremo sicuramente di provocare un enorme desiderio di conoscerli tutti, quindi non perdiamo altro tempo.

Ecco i luoghi da non perdere in Spagna:

1 Cedeira - La Coruña

San Andrés, nella provincia di Cedeira, La Coruña, si trova a 140 metri sul livello del mare. Nei suoi suggestivi dintorni si trova uno dei luoghi più mistici e religiosi della Spagna, dal momento che migliaia di anni fa gli abitanti del villaggio praticavano il culto dei morti.

Non è quindi sorprendente che questo posto ci regali paesaggi incredibili e leggende religiose, come la storia popolare che parla della cappella di San Andrés, il cui nome deriva dall’omonimo apostolo di Gesù.

D'altra parte, se vi chiedete cosa simboleggiano i grandi cumuli di pietre che si trovano di solito in prossimità dei santuari, sono resti dei Romeros ("pellegrini"), che accumulavano queste pietre vicino diversi punti geografici con la convinzione che potessero parlare durante il giudizio finale, per dire quali anime avessero assolto la promessa di andare a San Andrés.

 

Per la foto si ringrazia Betlemme Argueso

 

+ Case Vacanze in Galizia

2 Miravet - Terragona

Nella provincia di Terragona, situato sulla cima di una collina alta circa 100 metri che costeggia il fiume Ebro, c'è un vecchio villaggio collegato a un castello, noto come la fortezza di Miravet, uno dei migliori esempi di architettura catalana. Questa antica fortezza musulmana venne convertita in castello-convento in seguito all’espulsione dei musulmani.
 
Questo posto è incredibile, e non passa facilmente indifferente ai visitatori. Sarà possibile camminare tra le strette strade ciottolate, vedere opere d’arte musulmana e templare dei tempi antichi, ammirare l’antico frantoio e godersi la splendida vista dal castello. Si può scegliere di utilizzare i servizi offerti dal molo e di fare quindi un giro in barca sul fiume, da dove si può apprezzare il paesaggio intorno a questo incredibile paese.
 
Per la foto si ringrazia Maria Jose Garrido Salas.
 

3 Torla - Huesca

Si dice che il nome Torla derivi da un torre del XV secolo, che venne costruita per difendersi dai francesi. Questa città dalla peculiare identità è una delle migliori destinazioni per gli amanti della natura, ha una ricca storia e un importante patrimonio culturale, oltre ad essere la porta d’accesso al Parco Nazionale di Ordesa e al Monte Perdido. Torla si trova nella regione di Sobrarbe, a 100Km da Huesca. Il picco Mondarruego è alto più di 2800 metri e svetta sul suo straordinario ambiente naturale.

Il centro storico, come gli altri paesi di cui abbiamo parlato, è di origine medievale e conservato in splendide condizioni. Torla vanta bellissime case in pietra, ornate da finestre a doppi archi e stemmi sulle facciate. 

Per la foto si ringrazia Santi Mendiola.

+ Affitti per le vacanze in provincia di Huesca

4 I Picchi d'Europa

Abbiamo tutti sentito parlare dei Picchi d’Europa, un'altra cosa è aver camminato per alcuni dei loro percorsi mozzafiato, aver apprezzato i loro villaggi, valli e paesaggi ricchi di storia, una vera e propria avventura. Questa bellezza naturale è accessibile dalle Asturie, dalla Cantabria e  da Castilla e Leon.
 
I picchi d’Europa sono la più grande formazione calcarea dell’Europa atlantica. L'area circostante è la patria di oltre 100 specie di uccelli, tra i quali si evidenziano l'aquila reale o il grifone, e si evidenzia anche la presenza di cervi, lupi e orsi occasionali.
 
Per la foto si ringrazia Francisco Molina.
 

5 Somiedo - Asturie

Somiedo, nelle Asturie, ha una superficie di 300 chilometri quadrati, ed è forse le più belle aree naturali della Spagna, con un ambiente ricco di paesaggi pieni di bellezza in cui faggi e querce si mescolano alla fauna selvatica e ai laghi della zona. Come era previdibile, è stata dichiarata Riserva della Biosfera dell'UNESCO.
 
Quest'area naturale è costituita da cinque valli; Sapiencia, Valle del Lago, Puerto de Somiedo, Las Aortas e Cigüeñas. Somiedo è piena di sorprese che i viaggiatori scopriranno passeggiando tra i suoi sentieri frondosi, come capanne in pietra chiamate Teito o orsi nella zona, dato che questo parco è uno dei luoghi con il maggior numero di orsi bruni rilasciati Europa. 

Per la foto si ringrazia Diego Garin Martin

6 Sierra de Tramontana - Palma de Mallorca

Se c'è un luogo in cui l'azione dell'uomo e della natura si mescolano in perfetta armonia, è la Sierra de Tramontana a Maiorca. Tanto è la sua perfezione che la zona è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, nella categoria Paesaggio Culturale.

Si trova nel nord-ovest di Maiorca e copre una superficie di 90 km, che comprende 18 comuni come Pollença o Escorc. 

Per la foto si ringrazia Gesù L.

+ Affitti per le vacanze in provincia di Maiorca

7 Aínsa - Huesca

La vecchia Aragona offre percorsi sorprendenti per tutto l'anno, ma l'estate è forse uno dei momenti migliori. Ainsa, capitale dell'antico regno di Sobrarbe, fa parte di uno di questi percorsi, ad un’altezza di 580 m sul livello del mare.

Gli accessi secondari ad Ainsa non sono del tutto sicuri, a causa delle strettezze e della segnaletica. Nelle vicinanze di Ainsa potete trovare uno dei più antichi monasteri in Spagna, il monastero di San Victorián, costruito intorno al VI secolo dall’omonimo prete. Ainsa è un'autentica città medievale, èd è stata dichiarata centro Storico-Artistico.

Per la foto si ringrazia Juan Luis Olaeta 

+ Affitti per le vacanze in provincia di Huesca

 

Hondarribia non passa inosservata, dato che molti artisti in passato sono stati sedotti dalla sua bellezza medievale. È situata alla foce del fiume Bidasoa, sulla costa basca, a soli 25 km da San Sebastian.

Da non perdere la sua parte più antica, le sue mura e il quartiere dei pescatori, è consigliato risalire Guadalupe per vedere la piccola cappella o il faro. Il clima atlantico è molto piacevole in estate e se unito ad una bella spiaggia renderanno la vostra visita come un’esperienza da ripetere.

Per la foto si ringrazia Chememoro.

9 Peñiscola - Castellón

Peñiscola è nota soprattutto per il meraviglioso castello che si staglia nella parte superiore della montagna, oltre che per diversi monumenti storici. Peñiscola è senza dubbio un luogo magico e privilegiato per godersi un’architettura spettacolare. Si trova a nord della provincia di Castellon e il suo centro storico si posa su una roccia a 64 metri sul livello del mare. Nelle vicinanze si trovano gli aeroporti di Valencia e Reus e il parco naturale della Sierra de Irta.

La spiaggia a nord è la principale della città e la più nota: è la spiaggia del castello di Papa Lua, 5 km di sabbia fine e acque cristalline ideali per il turismo familiare. 

Per la foto si ringrazia Victor Gutierrez Navarro

+ Case vacanze a Peñiscola

10 Ribadesella - Asturie

Il centro storico di Ribadesella è stato dichiarato centro di interesse culturale. Il paese è stato fondato dal re Alfonso X nel XIII secolo. Ribadesella è una meraviglia in cui gli edifici medievali si mescolano all’architettura moderna. Il centro è diviso in due da un ponte che conduce al porto.

Ribadesella offre una vasta gamma di attività, dalla visita al centro storico della città, alle chiese di Santa Maria e San Esteban de Junco Leces o alla cappella rinascimentale Nuestra Señora de Guída, al municipio o alla grotta di Tito Bustillo, uno dei gioielli d’arte rupestre in Europa.

Per la foto si ringrazia Luis Relgada

11 Cudillero, Asturie

Questo villaggio di pescatori piuttosto atipico per le Asturie è costruito sul pendio di tre colline, dove le ripide e strette strade insieme a case che sembrano sospese danno vita ad un bellissimo paesaggio colorato di grande bellezza.

Alcune delle sue strade sono davvero speciali, come la cosiddetta "strada, andate se potete". Da non perdere la piazza marina, nel centro della città, dal timbro indimenticabile. Notevoli le tipiche case di pescatori, strette e profonde. Imperdibili i punti panoramici, come la passeggiata al faro, La Garita e El Mirador del Pico.

La sua cucina è basata (e non potrebbe essere altrimenti) su alimenti di mare, derivanti da una pesca selettiva che procura i migliori esemplari di nasello, polpo o viceré, pesce di alta qualità. Non andare via senza provare la loro salsa al merluzzo, da loro chiamata "casadielles".

12 Faggeto di Montejo de la Sierra - A Nord di Madrid

Il faggeto di Montejo de la Sierra è uno di quei luoghi di difficile accesso, e si trova nella città con il suo stesso nome; è l'unico luogo a Madrid dall’incalcolabile valore ecologico. Per poter visitare uno dei suoi tre percorsi saranno necessarie le corrispondenti autorizzazioni da parte del centro ambientale, in quanto l’equilibrio del fragile ambiente in cui si trovano dipende da come viene protetto. L’autunno è solitamente la stagione più bella.

Per l’immagine si ringrazia Alejandro Rubio Cardaba.

+ Case vacanze a Madrid

13 Tossa de Mar - Girona

Situata sulla costa di Girona, a metà strada tra la città di Barcellona e la frontiera francese, troviamo Tossa de Mar; gli aeroporti più vicini sono Barcellona e Gerona. Dal tipico clima mediterraneo con una temperatura media di 30° durante l’estate, è un antico paese di pescatori con una grande storia, tanto da essere diventato un icona del turismo nella Costa Brava.

La spiaggia più importante e famosa è quella conosciuta come Grande e uno dei suoi tesori più inestimabili è La Vila Vella, con le sue stradine piene di luoghi nascosti e splendide viste panoramiche completamente circondate dalle mura della fortezza medievale, che rendono questo luogo davvero speciale.

Per saperne di più su Tossa de Mar ecco un articolo sulla bella città murata.

14 Cadaqués - Costa Brava

Nella Costa Brava si trova Cadaqués, un piccolo e tranquillo villaggio di pescatori che probabilmente deve il suo nome al Cap d’Aqués o Cabo de Rocas. Nelle vicinanze si trova il Parco Naturale di Cabo de Creus con lo stesso nome.

Questo tipico paese di pescatori è impressionante e non passa inosservato, tanto da essere stato in passato la residenza di Salvador Dalì. Per raggiungere il posto sarà necessario percorrere strade tortuose, magari con qualche difficoltà, ma ciò è parte della sua particolare bellezza. Cadaqués è un’ottima padrona di casa e vi offre una buona colazione seguita da una passeggiata lungo le sue peculiari strade dalle pareti bianche.

Per l’immagine si ringrazia Miguel Angel.

15 Las Médulas - León

A Nord-Est dei Montes Aquilanos troviamo La Médulas, nel comune di Bierzo. Nel 1997 questo luogo venne dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Non c’è neanche bisogno di parlare dello splendido ambiente circostante, derivante dalle aziende agricole romane in cerca di oro e altri minerali.
 
I Romani trovarono a Las Médulas una terra fertile e ricca di minerali, che con il passare del tempo e l’esposizione all’erosione hanno creato uno dei luoghi più belli di tutta la Spagna. La sua complicata orografia si deve al sistema di estrazione dell’oro, una grande opera d’ingegneria dell’epoca.
 
Per l’immagine si ringrazia Oscar Martin.

16 Baia de la concha, San Sebastián

San Sebastián è la città regina dei Paesi Baschi, ubicata nella baia de la Chonca e nominata nel 2013 nella Golden List da Condé Nast Traveller come migliore città turistica; San Sebastián è anche sede di una cucina raffinata, una delle migliori al mondo

Le viste panoramiche dai monti Urgull e Igueldo sono impressionanti, da non perdere. Da visitare anche la parte vecchia, dalle strade antiche e vivaci che sono un invito tentatore a provare la cucina locale e ad assaporare le sue famose pinte.

San Sebastiàn è ricca di storia e grande diversità architettonica, ma è anche molto famosa per spiagge come La Choca, una delle più spettacolari del mondo.

Per l’immagine si ringrazia Juan Pablo de Miguel.

17 Le spiagge di Cadice

Ed ecco, per ultimo, uno dei luoghi più belli, assolutamente da visitare. La costa di Cadice fa innamorare al solo pensarla, le sue spiagge sono piccole porzioni di paradiso ripartito per tutta la costa.

Cosa troverete nelle spiagge di Cadice? Spiagge lunghe chilometri, dalla sabbia fine e dall’acqua cristallina, immerse in un ambiente splendido e speciale, che va dalle rovine romane di Bolonia, al Mirador del Puerco a San Petri o ai misteriosi bunker di Zahara de los Atunes.

Per l’immagine si ringrazia Juan Antonio Ocaña.

Mappa

(Per poter vedere la mappa è necessario aver effettuato l’accesso al vostro account di Gmail)

 

Condividi questo articolo

Commenti

X
Vinci un buono regalo da 750€!
Iscriviti alla nostra newsletter, avrai l'opportunità di vincere un buono sconto di 750€ per il tuo prossimo soggiorno in Spagna. Scegli tra più di 7500 case vacanze!

 Vinci un buono regalo da 750€!