Il Camino de Santiago

Il Camino de Santiago è un viaggio unico nel suo genere. Si dice che chiunque affronti il Camino torni indietro con una sensibilità personale più profonda in ogni aspetto della sua vita. 

I molti percorsi che portano a Santiago de Compostela – una città da non perdere se state visitando la Spagna – offrono un cammino spirituale che attrae gente da tutto il mondo. E’ un percorso che è riuscito a distinguersi tra i molti pellegrinaggi che esistono al mondo, e dovrebbe essere sperimentato da tutti almeno una volta nella vita.

Camino de Santiago, percorso

Alcuni dei percorsi che portano a Santiago hanno inizio nella Spagna meridionale, mentre gli altri partono tutti da Parigi. Il percorso più popolare, Camino Francés, parte a Saint-Jean-Pied-de-Port, in Francia. Tutti i percorsi si ricongiungono alla cattedrale dell’antica città Galiziana di Santiago de Compostela, in Spagna. La traversata della Spagna settentrionale offre panorami molto diversi e viste mozzafiato. Il terreno stesso subisce importanti modifiche, passando dallo sterrato alla pietra, dalla terra asciutta ad improvvisi ruscelli: guardare dove si mettono i piedi è essenziale.

La strada, comunemente detta The Way, per più di 2000 anni ha visto passare su di sé e lasciare la propria orma persone di tutte le religioni, ceti sociali e con obiettivi differenti. Questo pellegrinaggio è un’esperienza internazionale. L’UNESCO ha dichiarato il Camino di Santiago Patrimonio dell’Umanità del 1987, dopo che il Concilio Europeo lo aveva a sua volta eletto come primo Itinerario Culturale Europeo.

Paesaggio del Camino

Storia

Nonostante il Camino debba il suo nome ai pellegrini Cristiani che nel IX secolo si recarono a venerare i resti sacri dell’apostolo S.Giacomo il Maggiore, la storia di questo percorso va ancora più indietro nel tempo.

Camino de Santiago

C’è infatti la credenza che i Celti abbiano attraversato proprio questo percorso per raggiungere Cabo Fisterra e guardare il Sole tramontare e raggiungere la culla del suo riposo, alla Fine del Mondo. Si sarebbero quindi immersi in mare per purificarsi, e avrebbero raccolto delle conchiglie come simbolo del viaggio sacro da loro intrapreso. C’è chi dice che le conchiglie fossero una prova del fatto che i pellegrini fossero arrivati fino alla fine del pellegrinaggio, ma è anche vero che secondo la simbologia la conchiglia era ritenuta un simbolo di buona fortuna, oltre a poter essere utilizzata lungo la strada per raccogliere acqua potabile da sorgenti e fontane.

Perché dovreste andare

Il Camino de Santiago è un viaggio molto personale. Molti si imbarcano in questa avventura considerandola una sorta di benedizione, un modo per deporre i loro affanni, peccati e malattie, o per commemorare un momento importante della propria vita. Il Camino attrae anche amanti della cultura e della storia, persone che cercano un’esperienza religiosa o spirituale, avventurosi in cerca di paesaggi naturali, gente che cerca un contatto con persone di diverse culture, estimatori architettonici o gastronomici e molti altri.

Per riuscire davvero ad entrare in contatto con voi stessi, è preferibile affrontare il viaggio da soli. Comunque, molti lo fanno in compagnia dei figli, del coniuge, degli amici o addirittura del cane; certamente non c’è niente di male a vivere questa esperienza in condivisione con altri. Qualsiasi sia la vostra scelta, potete star certi che sarete avvicinati da altri pellegrini per la maggior parte del percorso e raramente vi troverete da soli, a meno che non siate voi a volerlo.

Escursione lungo il Camino

Preparazione

I periodi migliori dell’anno per iniziare il Camino de Santiago sono la primavera e l’autunno. In questi periodi, gli alloggi non sono stipati di visitatori e le temperature sono moderate.

La difficoltà del Camino varia in base alle zone. Quando programmi il tuo percorso, consultate diversi libri guida o siti internet per assicurarvi di aver scelto l’opzione più adatta alle vostre esigenze.

I pernottamenti variano dagli ostelli pubblici (chiamti albergues o refugios) agli hotel di lusso. Scegli in tempo il tipo di viaggiatore che desideri essere, in modo da poter calcolare un budget. Gli albergues pubblici offrono un letto per circa 6€ a notte; molti si mantengono tramite donazioni. Gli alberghi privati generalmente chiedono circa 10€, ma offrono un servizio migliore: orari più liberi, meno visitatori, letti più comodi, la possibilità di restare per più di una notte e così via. 

Ostello Camino de Santiago

I ristoranti lungo la strada offrono speciali menu per pellegrini, che consistono in grandi quantità di cibo (e spesso anche una bottiglia di vino!) per il modico prezzo di 10-12€. Con un budget giornaliero di 35-50€ potrete mangiare bene, avere un comodo letto in cui riposare e diversi soldi ancora da parte per spese impreviste. E’ comunque possibile viaggiare con un budget minore o – se volete – maggiore.

Affrontate il Camino a mente aperta. Al di là di quanto lontano andrete o quanti giorni impiegherete, The Way sarà un’avventura. Riceverete molti bernoccoli lungo la strada – letteralmente e figurativamente – ma il successo di questa esperienza starà tutto nel mantenere un atteggiamento positivo. Accettare i cambiamenti imprevisti è una delle più importanti lezioni che imparerete lungo il cammino e che porterete con voi a casa.

Camino de Santiago,Conchiglia

E, cosa più importante, datevi tempo. Anche se le guide vi dicono che per completare una sezione X basta un numero Y di giorni, aggiungere un paio di giorni di viaggio al vostro itinerario vi permetterà di godervi un particolare tratto di strada, riprendervi agilmente da eventuali infortuni o semplicemente rallentare un po’ quando lo desiderate. Non seguite sempre le guide alla lettera. Imparerete così tanto lungo la strada che cercare di risparmiare tempo in qualsiasi modo non farà altro che inficiare la bellezza dell’esperienza. Scrivete un progetto di viaggio, quindi aspettatevi che cambi completamente!

Bagaglio

Quindi è deciso – state per diventare pellegrini! Qual è il prossimo passo? Prepararsi, naturalmente. Una regola essenziale: bagaglio basilare ma pratico.

Di certo non puoi partire senza un buon paio di scarpe. Cercate un buon paio di scarpe da escursioni: solide, a prova d’acqua ma leggere e compratele almeno due settimane della partenza. Assicuratevi di indossarle qualche volta, in modo di modellarle ai vostri piedi e non arrivare con le vesciche alla fine del vostro primo giorno in pellegrinaggio.

Escursionisti lungo il Camino de Santiago

Il secondo oggetto essenziale è uno zaino. Se state progettando di camminare 25 Km al giorno, è una pessima idea portare sulle spalle un peso superiore a 10 Kg. Scegliete roba leggera e mettetela in uno zaino da escursionismo che abbia una protezione per la pioggia. Imparate a disporre la roba nello zaino in modo che non vi faccia male alla schiena. Potete trovare queste informazioni su internet, oppure potete rivolgerti ad un escursionista esperto prima di partire.

Ecco alcuni oggetti indispensabili che il vostro zaino dovrebbe includere:

• Un diario di viaggio

• Vestiti in microfibra o che si asciugano rapidamente (evitate il denim, la pelle o il cotone)

• Calze anti-vescica

• Occhiali da sole

• Un cappello (che possa essere ripiegato)

• Mascherina per gli occhi

• Tappi per le orecchie

• Tovaglie in microfibra (si asciugano rapidamente e sono leggere)

• Sacco a pelo leggero e compatto (o lenzuola, in base alla stagione)

• Un secondo paio di scarpe (dei sandali da camminata con supporto ortopedico sono una buona opzione)

• Una bandana larga

I negozi sportivi vendono la maggior parte di questi oggetti. Ricordate che questa è solo una breve lista di oggetti consigliati; non utilizzatela come lista completa e definitiva per il viaggio. Per altre idee, cercate liste consigliate su internet (consultate i link in fondo alla pagina).

L'esperienza

Sul Camino Francés, difficilmente vi troverete da soli. La gente che vi passerà vicino vi saluterà con “Buen Camino!” e a volte proseguirà oltre, mentre altri si soffermeranno a chiacchierare con voi. Mentre la maggior parte dei pellegrini affrontano il viaggio a piedi, altri scelgono di farlo in bicicletta (circa il 15% dei viaggiatori). Alcuni viaggiano a cavallo e altri su sedie a rotelle. Alcuni, infine, viaggiano su asini, soprattutto se devono percorrere lunghe distanze.

Se siete fortunati, potrete incontrare un Angelo del Camino; è il nome dato alle persone che aiutano i pellegrini in viaggio, offrendo loro un posto in cui dormire o cercando di incoraggiarli.

Indicazione con freccia gialla

La strada è ampiamente segnalata, quindi non abbiate paura di perdervi; seguite le famose frecce gialle (che si trovano spesso insieme al simbolo della conchiglia). Se siete in dubbio, chiedete ad un altro pellegrino o alla gente del posto.

La gastronomia nella Galizia, l’ultima provincia attraversata dal Camino, è molto conosciuta in tutta la Spagna e nel resto dell’Europa, specialmente per il pulpo a la gallega. Altrimenti conosciuto come pulpo a feiraquesto piatto a base di polipo è identificativo della cucina spagnola: semplice e saporito! Bar e ristoranti lungo il percorso servono cibo fresco e autentico ai viaggiatori (e alla gente del posto!) che passano di là.

Pulpo a feira

The Way è un’opportunità per dare ascolto alla vostra parte interiore e per immergervi nel paesaggio, lontani dallo stress e dalla routine della vostra vita quotidiana. Sebbene molti dicano di avere avuto sensazioni “mistiche”, le qualità del Camino sono estremamente scientifiche. Stare nella natura per lunghi periodi di tempo è stato infatti accertato come un modo per migliorare la propria salute e il benessere.

Il Camino si snoda attraverso molti villaggi e pochi centri più grandi. La maggior parte dei villaggi ha mantenuto il suo aspetto autentico, con case in pietra costruite su colline, bar e ristoranti che passano musica folk e gente del posto disponibile ad aprirvi la porta di casa ed invitarvi a entrare.

 

Casa lungo il Camino de Santiago

Riconoscimento

Al vostro arrivo nella città di Santiago, la gente spesso vi accoglierà con gioia e complimenti. Viaggiare a piedi continuativamente per 100 Km vi varrà un Compostela, un certificato ufficiale del pellegrinaggio. I ciclisti devono percorrere almeno 200 Km. Al punto di partenza del vostro viaggio, assicuratevi di prendere un Credencial – un opuscolo del Camino – e di farlo timbrare. Continuate a raccogliere tibri (sellos) dagli alberghi, bar, chiese, municipi e tutti gli altri luoghi che visitate e ottenete un timbro finale alla fine del viaggio, come documento che attesta il numero ufficiale di Km percorsi.

Camino Frances

Proseguire

Molti scelgono di proseguire il loro cammino fino a Finisterre, altrimenti conosciuta come chilometro zero. E’ il luogo dove sono arrivati gli antichi Celti e, sebbene non sia il luogo più a Ovest della Spagna (che si trova a nord, a Muxia), è considerato la fine del viaggio: Finisterre si traduce letteralmente con “fine della terra”. Raccogliete una conchiglia dalla spettacolare costa galiziana come ricordo del vostro viaggio e magari osate un bagno nel gelido Oceano Atlantico, come fecero gli antichi pellegrini migliaia di anni fa.

Chilometro Zero

Altre risorse

Come abbiamo già detto, ci sono molti altri Caminos che vi porteranno a Santiago. Vi consigliamo il Camino Francés per il vostro primo pellegrinaggio perché è il più sicuro come numero di viaggiatori, ristoranti, alberghi e cartelli per indicarvi la strada. La camminata deve essere rilassante, non frustrante: ed è quell che troverete lungo questo percorso.

Per tutte le informazioni generali sul Camino de Santiago: 

  • americanpilgrims.org
  • csj.org.uk 

Per una lista di Blog sul Camino:

  • caminotravelcenter.com/my-10-top-favorite-blogs-about-the-camino-de-santiago/

Per informazioni e mappe sui vari Caminos:

  • caminoways.com
  • santiago-compostela.net
  • caminodesantiago.consumer.es
  • mundicamino.com/en/index.cfm

Per preparare i bagagli e personalizzare il vostro itinerario:

  • caminotravelcenter.com/?destination=0&type=0&price_min=0&price_max=2600&s=

Per informazioni sugli alberghi:

  • caminoadventures.com/pilgrim-hostels/

FAQ:

  • caminodesantiago.me/45-faqs-on-the-camino-de-santiago/

Informazioni sul Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO:

  • whc.unesco.org/en/list/669

Esiste anche un numero di telefono del Camino di Santiago: +34 902 33 20 10 (tenete presente che non è un numero verde)

Vi consigliamo due film (tra molti altri) che varrebbe la pena guardare:

• Il cammino per Santiago è un film prodotto da Hollywood che parla del viaggio di un uomo lungo il Camino e della sua riconciliazione con il figlio. Eccovi un’anteprima!

• Sei Vie per Santiago è un documentario, che ha anche vinto un Oscar, che parla delle gioie e delle tribolazioni di sei veri pellegrini. Eccovi un anteprima.

Ci piacerebbe ascoltare le vostre storie sul Camino de Santiago e le vostre impressioni su questo articolo! Sentitevi liberi di condividere tutto con noi, specialmente se avete già preso parte a questo incredibile viaggio.

Casa in città a Muros

  • 3 camere
  • posti letto 6
  • 1 bagno
  • 140 m² vivibili
  • 2400 giardino m²
  • Wi-Fi
  • Mobili da terrazza
  • Camino
  • Barbeque
Id: 25362 Aggiungi ai preferiti Elimina Elimina
€ 1.099 - 2.303/settimana   Mostra dettagli

Villa a Porto do Son (Puerto del Son)

  • 5 camere
  • posti letto 10
  • 3 bagni
  • 160 m² vivibili
  • 30 m² terrazza
  • 2500 giardino m²
  • Patio
  • Satellite
  • Riscaldamento
Id: 70259 Aggiungi ai preferiti Elimina Elimina
€ 700 - 1.100/settimana € 150 - 200/notte Mostra dettagli

Villa a Dumbría

  • 4 camere
  • posti letto 8
  • 1 bagno
  • 160 m² vivibili
  • Balconi
  • Giardino
  • Terrazza
  • Mobili da terrazza
  • Lettore dvd
Id: 25360 Aggiungi ai preferiti Elimina Elimina
€ 847 - 1.400/settimana   Mostra dettagli
X
Vinci un buono regalo da 750€!
Iscriviti alla nostra newsletter; puoi vincere un buono sconto di 750€ per la tua prossima vacanza in Spagna.


Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy
 Vinci un buono regalo da 750€! 
Affittivacanze-Spagna.it utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare il servizio e mostrarti annunci pubblicitari adattati alle tue preferenze, analizzando le tue abitudini di navigazione. Cambia la configurazione e ottieni maggiori informazioni qui.